Zucchero bio: varietà, come distinguerle e utilizzi in cucina

Quando si parla di zucchero bio si fa riferimento a qualsiasi varietà di zucchero estratto dalla barbabietola o dalla canna da zucchero. Ciò che però fa la differenza rispetto a uno zucchero “non bio”, è la coltivazione della pianta, più che la pianta stessa.

Ad essere biologico, infatti, è l’intero processo produttivo che va dalla coltivazione alla distribuzione dello zucchero. Dunque, il terreno su cui avviene la coltura della barbabietola o della canna da zucchero, innanzitutto, devono essere sani. Quindi, durante la coltura è vietato l’utilizzo di pesticidi o altre sostanze nocive, inclusi i diserbanti.

Proprio perché è l’agricoltura a dover essere biologica affinché sull’etichetta possano essere apposti tutti i marchi Bio previsti dalla normativa europea, esistono anche altre varietà di zucchero biologico e sostenibile ma meno note, poiché il fluido dolce è  estratto da piante esotiche coltivate soltanto in alcune zone del mondo.

Su Io Scelgo Bio puoi trovare tante varietà di zucchero biologico. Perché non approfittare delle promozioni in corso?

saldi 2022

Varietà di zucchero bio

La varietà di zucchero bio più nota - erroneamente - è lo zucchero di canna, estratto per l’appunto dalla canna da zucchero. Scriviamo “erroneamente” in quanto, come abbiamo detto, ciò che rende lo zucchero biologico è il processo che va dalla coltivazione alla distribuzione. Pertanto, esistono anche tipologie di zucchero bio bianco, estratto dalla barbabietola.

Tuttavia, lo zucchero di canna è considerato come una tipologia di dolcificante “sana” al pari del miele, perché non è sottoposto a una raffinazione “aggressiva” come accade invece per alcuni marchi di zucchero bianco. Lo zucchero di canna, inoltre, è disponibile in commercio sotto forme diverse. Per esempio quello integrale, ben diverso dallo zucchero di canna grezzo.

Zucchero di canna grezzo vs. integrale

Lo zucchero grezzo di canna è il più diffuso in commercio. A differenza dello zucchero integrale di canna è sottoposto al processo di raffinazione, simile a quello a cui si sottopone la barbabietola per ottenere lo zucchero bianco.

 

 Zucchero grezzo di canna Zucchero di canna
Acquista Ora Acquista Ora

Ciò che distingue lo zucchero di canna grezzo da quello integrale, non sottoposto a raffinazione, è il colore e la consistenza.

Il primo ha un colore giallo-beige dovuto all’aggiunta di piccole quantità di melassa o di caramello e una consistenza granulosa. I grani sono molto spessi. Il secondo invece, ha un colore marrone scuro ed una consistenza umida e pastosa.

 Zucchero integrale di canna dulcita Zucchero integrale di canna mascobado
Acquista Ora Acquista Ora

Zucchero di cocco

Lo Zucchero di cocco è un dolcificante naturale estratto dalla palma da cocco.

L’aspetto è simile a quello dello zucchero di canna integrale. In cucina è apprezzato per il suo elevato contenuto di vitamine e minerali.

Zucchero di cocco

Acquista Ora

 

Zucchero di foresta

Lo Zucchero di Foresta è una qualità di zucchero sostenibile e biologica, estratta dalla linfa della pianta Arenga pinnata. Si tratta di una specie di palma coltivata in Indonesia, nota sin dall’antichità in tutto il Sud-Est dell’Asia e da sempre utilizzata per estrarne un dolcificante naturale chiamato, appunto zucchero di Foresta.

Zucchero di foresta

Acquista Ora

La qualità di zucchero di Foresta è ricca di minerali grazie alla particolare natura del suolo su cui cresce la palma Arenga pinnata. Si tratta di terreno vulcanico.

Inoltre, si tratta di una varietà di zucchero veramente sostenibile perché il dolcificante è estratto dai rami. Dunque, la pianta non deve essere abbattuta, la raccolta avviene manualmente e i rami possono continuare a produrre la linfa.

Su Io Scelgo Bio puoi trovare questa e tante altre varietà di zucchero biologico. Approfitta delle promozioni in corso!

saldi 2022