La liquirizia calabrese: proprietà e benefici

Sapevi che la miglior varietà di liquirizia viene coltivata in Calabria? Ebbene sì. Complice il clima mite, le terre calabresi sono perfette per la coltura di questa radice dal gusto unico e dalle importanti proprietà benefiche per la salute. La tradizione ha origini millenarie.

La radice di liquirizia calabrese è così rinomata da aver ottenuto il riconoscimento di denominazione di origine protetta (DOP) nel 2011 da parte dell’Unione Europea. Un vero e proprio patrimonio culturale, oltre che gastronomico, per la Calabria.

La varietà coltivata in Calabria è la Cordara ed è disponibile in commercio in diversi formati. In particolare in forma di radice, fresca oppure essiccata.

Proprietà e benefici della liquirizia

Risale alla Cina e a ben 5000 anni fa la scoperta delle proprietà benefiche della liquirizia per la cura dei malanni di stagione. Ancora oggi, la radice di liquirizia è ampiamente utilizzata in campo erboristico e farmaceutico per la preparazione di tisane, infusi e decotti per la cura di tosse e mal di gola, mal d’orecchio, cervicale e come espettorante in caso di catarro.

Inoltre, la liquirizia ha una lieve capacità lassativa e funziona come coadiuvante nel caso di acidità gastrica perché crea una protezione naturale intorno a stomaco, intestini e fegato migliorando le capacità di assorbimento dei grassi complessi. Per questo motivo è indicata per disintossicare l’organismo e in particolare il fegato.

Le sue proprietà digestive, depurative e antinfiammatorie sono dovute in particolare alla glicirrizina, il principio attivo contenuto nelle radici della pianta. Questa è la parte maggiormente utilizzata per la produzione di qualsiasi prodotto a base di liquirizia, dal liquore alle tisane.

Infine, la liquirizia è nota per regolare naturalmente la pressione, motivo per cui, chi soffre di pressione bassa può farne un uso specifico e moderato anche in diverse modalità - radice, decotto, tronchetti ecc. -, per innalzare la pressione in caso di cali improvvisi, per esempio durante il periodo estivo. Al contrario, chi soffre di pressione alta (ipertensione) non dovrebbe consumare la liquirizia.

La liquirizia calabrese biologica Zagarese

Il nome tecnico della pianta di liquirizia è “Glycyrrhiza glabra” da cui il nome di uno dei prodotti made in Calabria più famosi: la liquirizia Zagarese, oggi Nature Med.

L’azienda, a conduzione familiare, fu fondata nel 1886 e da sempre si dedica alla lavorazione artigianale della radice di liquirizia, prima per il consumo domestico e privato, poi per la grande distribuzione. Oggi infatti è possibile trovare la liquirizia Zagarese anche online su Io Scelgo Bio in formato radice, tronchetto, farcita oppure a rotelle.

 farcite liquirizia

Radici di liquirizia
Acquista Acquista

Fra i nomi più illustri nel campo della coltivazione della liquirizia, l’azienda Zagarese che oggi ha una nuova denominazione, Nature Med, è specializzata esclusivamente nella coltivazione, lavorazione e commercializzazione di liquirizia biologica calabrese.

Ciò che differenzia questa liquirizia dalle altre prodotte in Calabria e altrove nel mondo è la ridotta quantità di glicirrizina nel rizoma. Oltre ad essere il principio attivo della pianta questo è anche uno zucchero naturale a causa del quale la liquirizia, di norma, è sconsigliata alle persone diabetiche. La liquirizia Zagarese invece può essere consumata anche da chi soffre di questa patologia proprio perché ha un quantitativo ridotto di zuccheri.

Scopri tutte le varietà di liquirizia in vendita su Io Scelgo Bio.

tutti i prodotti