Funghi shiitake: cosa sono, benefici e usi in cucina

Amanti della cucina giapponese a raccolta! In questo articolo scopriamo caratteristiche e benefici di uno degli ingredienti principali nella cucina nipponica e anche di quella cinese. Stiamo parlando dei funghi shiitake.

Lo shiitake è una delle specie di fungo più coltivate al mondo

Lo shiitake, nome d’arte del Lentinus Edodes, è una qualità di fungo originaria dell’Estremo Oriente che cresce spontaneamente sui tronchi delle querce. Infatti, letteralmente la parola shiitake significa “fungo di quercia”, dall’unione di due parole giapponesi e cioè Shii (quercia) e Take (fungo).

Recentemente, il fungo shiitake è diventato popolare anche in Occidente. Si può coltivare in maniera naturale proprio sui tronchi di quercia ed è facilmente reperibile nei negozi e sugli shop online di prodotti biologici come Io Scelgo Bio.

fungo1 fungo2

Acquista €1,99 €2,39

Acquista €1,99 €2,39

I funghi shiitake hanno un sapore molto intenso e basso contenuto calorico

Tra i motivi per cui i funghi shiitake stanno entrando rapidamente nell’alimentazione occidentale non c’è soltanto il recente interesse per la cucina giapponese, ma anche le qualità di questo alimento 100% naturale, molto amato da chi ha sposato uno stile di vita sostenibile, a partire proprio dall'alimentazione.

Si tratta, infatti, di un fungo estremamente nutriente e allo stesso tempo dal bassissimo contenuto calorico: 100 grammi di prodotto essiccato contengono meno di 300 kcal!

Inoltre, il sapore è davvero intenso - secondo alcuni simile a quello della carne -, il ché lo rende un alimento perfetto da consumare sia come snack sia in cucina per realizzare ricette orientali tipiche ma anche per sperimentare nuovi piatti fusion dal sapore esotico.

Nella tradizione orientale i funghi shiitake hanno anche un uso medico

I funghi shiitake sono alimenti naturali e biologici ai quali la medicina orientale attribuisce soprattutto un potere curativo.

Per esempio, sono indicati per tutti coloro che devono seguire una dieta speciale per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue in quanto hanno la capacità di ripulire le arterie dal colesterolo cattivo, impedendone la formazione.

Si attribuisce al fungo shiitake anche il beneficio di stimolare il sistema immunitario rendendo l’organismo più resistente all’attacco da parte di batteri e virus o altri agenti esterni.

Come tutti i funghi, inoltre, sono alimenti ricchi di minerali, folati e proteine, sostanze molto utili per mantenere in salute le mucose e la pelle. Per questo motivo. i funghi shiitake sono utilizzati anche nel campo della Cosmesi per realizzare unguenti, creme e sieri naturali e vegani.

Fresco, crudo o secco: il fungo shiitake in cucina può essere utilizzato in tantissimi modi.

I funghi shiitake freschi possono essere mangiati anche crudi in insalata oppure possono essere cotti e conditi con aromi e un po’ d’olio d’oliva per accompagnare ortaggi e verdura di stagione.

In questo caso, è bene eliminare i gambi che risultano un po’ legnosi e far cuocere il fungo a fiamma bassa, con coperchio, avendo cura di verificare il livello dei liquidi perché, a differenza dei normali funghi nostrani, questi tendono a disidratarsi facilmente.

Nella versione granulato invece, sono già pronti all’uso come insaporitori. Una spolverata di shiitake su carne, risotti o minestre darà un gusto davvero particolare ai tuoi piatti.

Infine, i funghi shiitake secchi possono essere consumati come snack oppure utilizzati per preparare un gustoso brodo di cottura.Possono essere sminuzzati e uniti a porro, carota, sedano e altri ingredienti a scelta per preparare un dado vegetale sano e naturale da conservare in freezer. Una valida alternativa al dado già pronto.

In questo caso, è bene porre i funghi in ammollo prima dell’utilizzo, in acqua tiepida e per almeno un’ora o due.

voglio assaggiarli