10 buone ragioni per scegliere il bio

Scegliere di nutrirsi unicamente con prodotti provenienti da agricoltura e allevamento biologici significa come prima cosa scegliere il benessere alimentare e il rispetto per la natura. Il termine biologico ci fa pensare subito ad alimenti sani, salutari e naturali. Ma quali sono davvero i vantaggi di una alimentazione biologica?

 

Cosa significa mangiare bio?

Mangiare “biologico” vuol dire nutrirsi in modo sano: i cibi biologici sono infatti coltivati e prodotti senza l’aggiunta di pesticidi, additivi e concimi chimici . L’assenza di sostanze chimiche di sintesi deve interessare tutte le fasi del ciclo di produzione agricola (quindi anche la conservazione) per far sì che un cibo possa essere considerato 100% biologico. Abolendo l’utilizzo di sostanze chimiche, i prodotti biologici sono ottenuti sfruttando i cicli naturali della terra e seguendo il ritmo delle stagioni.

In poche parole, mangiare biologico significa scegliere un’alimentazione vicina e attenta ai ritmi della natura.

Alimenti 100% naturali

Il principale motivo lo abbiamo appena spiegato: i cibi biologici sono naturali al 100% perché nella loro produzione, lavorazione e conservazione vengono utilizzate esclusivamente sostanze di origine naturale o minerale ed è escluso l’utilizzo di fertilizzanti, fitofarmaci, diserbanti, prodotti medicinali e conservanti chimici di sintesi.

Rispetto per l’ambiente e la natura

Le tecniche dell’agricoltura biologica rispettano l’ambiente e i ritmi della natura.

OGM Free

L’agricoltura biologica non prevede l’impiego di organismi geneticamente modificati (OGM).

Rispetto per gli animali

Gli animali vengono allevati garantendo loro cicli di vita più naturali, in spazi più ampi e anche all’aperto, nutriti solo con prodotti vegetali e rispettando il loro fabbisogno, con il divieto assoluto di utilizzo di ormoni o stimolanti artificiali della crescita.

Rispetto per la terra

I terreni destinati all’agricoltura biologica vengono salvaguardati grazie all’utilizzo di sostanze organiche e il ricorso a tecniche agricole che non sfruttano il suolo in modo intensivo (es. rotazione delle colture, lavorazioni “leggere”, ecc.).

Tutela dei produttori

L’agricoltura biologica garantisce un ambiente più salubre anche per chi vive e lavora in campagna .

Sicurezza degli alimenti

Il cibo biologico è testato, naturale e non geneticamente modificato.

È più sano

I prodotti biologici hanno maggior quantità di vitamina C, antiossidanti e minerali, calcio, ferro, cromo e magnesio, sono privi di tossine e ricchi di sostanze curative e protettive che il nostro corpo assorbe con maggior rapidità.

Aiuta l’organismo a smaltire le tossine

Il cibo biologico previene il deposito di tossine chimiche nel corpo e velocizza lo smaltimento di quelle già presenti.

Piace sempre di più

Secondo gli ultimi dati raccolti da AssoBio, le vendite di prodotti bio sono destinate ad aumentare del 12%: nove famiglie italiane su dieci, nell’ultimo anno, hanno scelto almeno un prodotto biologico. Tra i preferiti: uova, confetture, bevande vegetali, frutta e ortaggi.